Menu

COORDINAMENTO DIOCESANO “EMERGENZA MIGRANTI”

COORDINAMENTO DIOCESANO “EMERGENZA MIGRANTI”

“È evidente che le situazioni di criticità di questi mesi sono imputabili al ritardo che le istituzioni hanno accumulato nel prendere decisioni rispetto  all’accoglienza post-sbarco e alla realizzazione di seri programmi per l’integrazione degli immigrati”. E’ quanto ha detto l’Arcidiocesi di Reggio​  Calabria-Bova sottolineando “il proprio impegno a favore dei profughi che, sempre più spesso, approdano sulle coste reggine”. “Negli anni scorsi, sin dai primi sbarchi, l’Arcidiocesi di Reggio-Bova, attraverso i suoi organismi Pastorali e spinta dal mondo delle Associazioni e Comunità Cattoliche, ha cercato  di rispondere adeguatamente a quella che è definita ‘Emergenza Immigrazione’. Nel 2014 nasce, così, il Coordinamento Diocesano "Emergenza Migranti".

Il coordinamento ad oggi è composto da: MO.C.I.  (Movimento Cooperazione Internazionale), Missione con cura d’anime per immigrati presso S. Agostino, Comunità di Sant’Egidio, Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, Centro di ascolto per immigrati “G. B. Scalabrini”, Comunità di vita cristiana (CVX), Masci e Agesci. Sono impegnati circa 80 volontari. Il coordinamento ecclesiale ha il riconoscimento formale da parte della Prefettura con la firma di un protocollo d’intesa come ”associazione autorizzata” che pertanto ha libero accesso sia al porto, al momento dello sbarco, sia nelle strutture di prima accoglienza. Le associazioni autorizzate, quindi il coordinamento, assicurano la presenza sul luogo di sbarco e nelle strutture di prima accoglienza fornendo a titolo gratuito, collaborazione nelle attività di accoglienza, sopperendo alle necessita di carattere socio-assistenziale e rivolgendo particolare attenzione alle categorie vulnerabili.
Nel caso di degenze dei migranti presso strutture ospedaliere, collabora con il personale sanitario e con i Servizi Sociali ospedalieri favorendo la comunicazione tramite propri volontari esperti in lingue e mediazione culturale.
Si occupa anche di organizzare attività per alleviare la sosta dei migranti nelle strutture di primissima accoglienza organizzando momenti di animazione e intrattenimento per tutte le fasce d età presenti e ove richiesto si occupa di offrire lezioni di lingua italiana.

Gli immigrati sbarcati a Reggio da giugno 2014 a luglio 2015 sono circa 26 mila, tra cui 1.500 minori non accompagnati.​ Attraverso l’attività del coordinamento e grazie alla buona volontà dei reggini e di contributi diocesani è stato possibile distribuire  in area di sbarco e nei centri di primissima accoglienza 12 mila paia di infradito, 15 mila confezioni di succhi di frutta e merendine; vestiti, pannolini, omogenizzati.

http://www.reggiocalabria.chiesacattolica.it/index.php/15-primo-piano/114-emergenza-sbarchi-l-attivita-del-coordinamento-ecclesiale-di-pronto-intervento

 

Mare nostro che non sei nei cieli
e abbracci i confini dell'isola e del mondo
sia benedetto il tuo sale
sia benedetto il tuo fondale
accogli le gremite imbarcazioni
senza una strada sopra le tue onde
i pescatori usciti nella notte
le loro reti tra le tue creature
che tornano al mattino
con la pesca dei naufraghi salvati

Mare nostro che non sei nei cieli
all'alba sei colore del frumento
al tramonto dell'uva di vendemmia,
Ti abbiamo seminato di annegati
più di qualunque età delle tempeste
tu sei più giusto della terra ferma
pure quando sollevi onde a muraglia
poi le abbassi a tappeto
Custodisci le vite, le visite cadute
come foglie sul viale
Fai da autunno per loro
da carezza, da abbraccio, da bacio in fronte
di padre e madre prima di partire

Erri De Luca

 

 

 

Share/Save/Bookmark back to top

 

Sede Legale: Via PIO XI TRAVERSA PUTORTI’, 18 - 89133 REGGIO CALABRIA (RC) ITALIA
Sede Operativa di Cosenza: VIA POPILIA, 39 - 87100  COSENZA (CS) ITALIA
Codice Fiscale del Mo.C.I.: 92004220809 - Copyright 2015 - Tutti i diritti riservati

Il presente sito fa uso di cookie che consentono di fornire una migliore esperienza di navigazione